Comun di Cjamin dal Tiliment

Ricercje svelte


< vai al contenuto centrale




In biciclete tra i cjamps e i borcs

E je une tiere juste par pedalâ, cuntune infinitât di stradis che a somein fatis di pueste par viazâ tal cidin; il rumôr dai motôrs al è alc di râr, e pedalâ su chestis stradis e vûl dî pierdisi dal dut te pâs e te trancuilitât di un paisaç   intat, cun cjamps coltivâts cenglâts di filârs di arbui, di braidis isoladis, roiis, mulins e borcs mantignûts ben.

A un paisaç sugjestîf e vari, e corispuint une varietât grande di stradis; indi a son par ducj i guscj e par dutis lis bicicletis; di asfalt, di stradis blancjis e trois sul glereâl dal Tiliment. Il teritori si caraterize, cun di plui des arteriis principâls, par vê une rêt di stradis secondaris asfaltadis, zontadis une cun chês altris, che a van a meti adun dai percors ciclo turistics naturâi. Us proponìn un percors, che o podês fâ cun calme, e che al scjavace dut il teritori e al permet di amirâ elements di particolâr interès paisagjistic, architetonic e storic.

ITINERARI: Tra cjamps, borcs e aghis.

  • Pont di partince e di rivade: Cjamin dal Tiliment.
  • Lungjece: Km 10.5
  • Cemût ise la strade: asfaltade.
  • Dificoltât: basse.

Si partìs dal "Borc dai siôrs" une vore biel, logât tal mieç di Cjamin dal Tiliment e, dopo un zîr panoramic dilunc vie Tiliment e te place de glesie, traviersade cheste dal flum Var, si rive, dopo cualchi chilometri, a Plêf par mieç di une stradute limitade dut tor ator di boscuts e di cjamps a vîts. De glesie di S. M. di Plêf, a traviers de strade che e passe dilunc il rivâl dal flum Tiliment, si rive li dal borc rurâl piçul di Bugnins Vecjo, ancjemò mantignût ben, e di li a pôc si jentre a Bugnins Gnûf, cu la glesie che e domine il borc cu la sô façade blancje.

Di Bugnins si va indenant viers il borc di Stracis, che si cjate jenfri il flum Tiliment e la strade par Belgrât. Cence fermâsi, cumò, fintremai a Belgrât, su lis rivis des aghis floridis dal flum Var; a chest pont si cjape une strade di campagne e si rive a Grediscjute. Di culì, si va indenant suntune strade che si cjate jenfri i cjamps coltivâts, sierâts di une vivarose vegjetazion, fin a rivâ ae frazion di Glaunic: un borc organizât cun curtinis edilizis dilunc la strade, indulà che si vierzin portons che a dan acès ai curtîi internis. A Glaunic, dopo vê visitât su la rive dal flum Var la Glesie di San Tomâs e la latarie, cui imprescj vecjo, passât il puint sul flum, si pedale cun facilitât fintremai al Mulin di Glaunic, cumò deventât ristorant, cu lis ruedis di fier che si movin in fuarce des aghis dal Var.

Dal mulin, par mieç di une strade, si rive di gnûf a Cjamin dal Tiliment, cjatant il cjasâl di Morson, che si caraterize par vê lis parêts cu la tiessidure fate di muradure di claps. Di Cjamin dal Tiliment si rive a Guriz, li che e je la Vile imponente Colorêt - Mels; chi, te crosere, si zire a çampe e si va indenant suntune strade blancje e drete, indulà che si pues contemplâ cun plasê une campagne coltivade cun filârs e caraterizade di fossâi luncs.

Di chi si rive li de strade des "Catocis"; si zire, cumò, a man çampe, e si jentre tal paîs di San Vidot, scjavaçât dal flum Var, cu lis cjasis e i mûrs di confin fats di claps. Di San Vidot, dopo une polse sul glereâl dal Tiliment, si rive, ae fin, tal centri di Cjamin dal Tiliment. Il percors al finìs indulà che al jere scomençât: tal "Borc dai siôrs".

Note sul Territorio

Questa zona, distante da vie di comunicazione di scorrimento, offre autentici e incantevoli scorci, godibili soprattutto in bicicletta. La bicicletta offre, idealmente, la possibilità di apprezzare le bellezze di questa terra composita, autentica, ricchissima di segni di una civiltà contadina, e con un paesaggio ricco di acque e di verde, da cui spuntano i casali ed i campanili dei borghi.

Il territorio di Camino è caratterizzato da una rete di aziende agricole e agrituristiche, organizzate per ospitare cicloturisti, ideale per stabilire uno stretto rapporto con il territorio e l’ambiente; si passa da aziende con cantine di degustazione a vere e proprie residenze di campagna. Non mancano trattorie e osterie ove è possibile gustare piatti tipici.

Le bellezze di questo territorio possono invogliare anche i visitatori della vicina Villa Manin, che, attraverso nuovi percorsi cicloturistici, possono raggiungere Camino al di fuori delle strade trafficate. Anche i turisti provenienti da Lignano Sabbiadoro, attraverso un percorso esistente sotto l’argine del Tagliamento, possono raggiungere il territorio di Camino.