Comune di Camino al Tagliamento

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Ti trovi qui: Comune di Camino al Tagliamento > Il paese > Borghi Rurali

Borghi Rurali

foto borgo

Nel territorio, numerosi sono i borghi rurali ancora intatti, immersi in un paesaggio agricolo, ricco di verde e di acque, in cui sono leggibili i caratteri insediativi ed architettonici, tipici della civiltà contadina.

I borghi, contornati dalla campagna, si sviluppano lungo una strada, presentando una cortina edilizia continua a filo della stessa, con dei portoni di accesso ai cortili interni ed ai fabbricati agricoli.

Di particolare interesse sono le murature in sassi, intervallati ad una certa distanza dai mattoni; geometria molto diffusa, dovuta alla presenza di sassi nel greto del fiume Tagliamento.

foto borgo

Particolarmente suggestiva è una visita a Gorizzo, il cui borgo fu costruito attorno alla Villa Colloredo-Mels, edificata alla fine del XVI sec. sulle zone di un antico fortilizio, circondato da una campagna con querce secolari; a Camino al Tagliamento, di notevole interesse vi è il "borc dai siòrs", che si articola lungo via Tagliamento, con palazzi e residenze appartenenti a ricche famiglie.

 Le corti degli edifici si aprono sulle campagne e sulle rive del Varmo; la frazione di Glaunicco è organizzata lungo l’arteria principale, caratterizzata da edifici in sassi e dai caratteristici portoni, e dalla chiesetta contornata da casette, con il fiume Varmo che racchiude il borgo sul lato nord.

Segue la frazione di Bugnins, adiacente il fiume Tagliamento, situata in mezzo a numerose rogge. Qui sono presenti due borghi: Bugnins vecchio e Bugnins nuovo; il primo si trova lungo la strada che raggiunge Belgrado, il secondo, invece, è caratterizzato da un nucleo isolato, con poche case a ridosso dell’argine del fiume Tagliamento.
Altrettanto suggestiva è la visita dei rustici a ridosso della roggia Bugnins, con l’edificio della latteria, un tempo attiva, con le ruote mosse dalle acque della roggia.

A nord di Camino al Tagliamento si trova San Vidotto, attraversato dal fiume Varmo che divide l’abitato in due. L’impianto urbano è diverso rispetto agli altri, con gli edifici disposti intorno alla chiesa o ad arco lungo le strade interne, ed i muri degli edifici stessi sono, per gran parte, edificati con sassi, e con un portone che permette l’accesso ai cortili interni.

Proseguendo verso Varmo si incontra il borgo di Straccis, anch’esso a ridosso del fiume Tagliamento, con gli edifici ai lati della strada, tra cui spicca Palazzo Luccardi, risalente al cinquecento, con modifiche in stile neogotico del XIX secolo.

Sono borghi rurali quasi intatti, con i campanili che si stagliano sulla campagna circostante, definendo i segni di una faticosa vita contadina, in uno stretto rapporto con il fiume Tagliamento.